Burraco

Dopo una partita ieri di Burraco con mio figlio e il mio amico pugliese mi sono ricordato, che accidenti, non ho una pagina dedicata al Burraco. E dall’anno scorso che giochiamo a Burraco, un gioco che mi ha insegnato Marco, un mio caro amico a Lipari.

A Torino negli anni sessanta imparai dalla mia ragazza di allora, Tiziana, il gioco della Scala Quaranta. Avró fatto al minimo un centinaio di ore da lei e i suoi genitori a partite di Scala Quaranta. Una volta ritornato in Svezia, ho imparato a conoscere il gioco della Canasta che un poco assomiglia alla Scala Quaranta, con la differenza che si possono fare Canaste dello stesso valore e si gioca per raccogliere sistemi di scale e tris. Ho insegnato il gioco della Canasta ai miei figli e insieme abbiamo fatto molte serate sul nostro terrazzo a Lipari. Da un anno abbiamo abbandonato la Canasta per il Burraco e quest’estate abbiamo fatto diversi “tornei” a Lipari.

Amo specialmente Il Burraco a tre, un gioco “a tre atti” che comporta tre cambi di strategie. Se non si ha un “nemico” in comune, si gioca tutti contro tutti, per prendere il pozzetto di 18 carte. Una volta conquistato il pozzetto di 18 carte, si passa a un gioco a due contro uno. Una volta che uno dei giocatori ha passato i 1500 punti si passa al gioco individuale con tre pozzetti da 11 carte. Tutti giocano contro tutti, ma in realtá spesso si continua a cooperare fra i deboli contro il giocatore forte. Se il giocatore forte si trova vicino ai 2005 punti si fa di tutto per evitare che questo faccia burraco, quindi cooperando come se si giocasse a due.

Gioco raramente online ma riporto comunque alcuni link.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

kinberg.net